Poker al Santarcangelo: gol e fascia di capitano per Destro

di Marco Vigarani
articolo letto 456 volte
Foto

Davanti a circa 300 tifosi il Bologna si regala un mercoledì vincente anche se dai toni agonistici non esaltanti. Il Santarcangelo (Serie C) infatti cade per 4-0, non impensierisce troppo i rossoblu ma per ampi tratti dell'incontro non corre neanche grandi pericoli. Alla presenza del presidente Saputo, mister Donadoni ha mischiato le carte nel corso dei 90 minuti non fornendo indicazioni troppo precise in vista della gara contro il Sassuolo. Questi gli undici titolari: Santurro - Krafth, Helander, Romagnoli, Torosidis - Nagy, Crisetig, Donsah - Falletti, Avenatti, Krejci.

Primo tempo di sbadigli con il primo debole tiro in porta che arriva solo al 19' con Crisetig ed il portiere dei romagnoli che trema davvero però solo al 40' su un bel destro a giro di Torosidis. Ancora un paio di giri di lancette e all'improvviso arriva il vantaggio del Bologna con un diagonale preciso di Falletti su assist del terzino greco. Chiuso il primo tempo inaspettatamente in vantaggio, Donadoni opera subito due cambi in avvio di ripresa inserendo Keita a sinistra e soprattutto Destro al centro dell'attacco con tanto di fascia di capitano al braccio. Rossoblu arrembanti che colpiscono subito il palo con Falletti e poi chiudono definitivamente i conti nel giro di un quarto d'ora.

Il 2-0 porta la firma di un comunque evanescente Krejci, il tris viene messo a segno da Krafth dopo una bella ripartenza animata da Destro che poi mette il sigillo al poker ribadendo in rete di sinistro da pochi passi una ribattuta del portiere avversario sinistro su un proprio tentativo di tacco. Archiviata la pratica, arriva la girandola dei cambi che rivoluziona la squadra nella mezz'ora finale: entrano prima Mbaye, Dzemaili ed Orsolini poi Pulgar, Gonzalez, De Maio, Poli e Di Francesco.

Centrocampo ed attacco sembrano ormai definiti con il ritorno di Destro in mezzo a Di Francesco ed Orsolini (Avenatti non pare avere l'autonomia per una maglia da titolare) mentre in difesa attenzione alla possibilità di una chance da titolare per Romagnoli affianco a Helander.
 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy