Moviola di Bologna-Hellas Verona: gestione dei cartellini discutibile

di BN Redazione
articolo letto 128 volte
Foto

Metro di giudizio non chiaro sul fronte dei cartellini per il direttore di gara Abisso, che in più di un'occasione grazia ambo le squadre non estraendo i dovuti gialli.
Finiscono sul taccuino dell'arbitro gli ammoniti Caracciolo (17') per un fallo tattico su Destro, Pulgar (20') per una dura entrata in scivolata su Aarons, Crisetig (17') per aver bloccato la ripartenza del Verona abbattendo Fares, Palacio (83') per aver ostacolato il rinvio di Nicolas e, infine, Lee (93') per uno brutto fallo su Verdi. Al 53' il Bologna rischia di rimanere in dieci quando Pulgar, già ammonito, sgambetta Aarons bloccando l'azione del Verona. Abisso mette la mano sul taschino ma poi richiama soltanto il cileno.

Tra i graziati troviamo Fossati, Fares e Felicioli nel Verona per falli, rispettivamente, su Destro, Verdi e Poli, mentre nel Bologna, oltre a Pulgar, manca un cartellino giallo a Verdi.

Al 79' il Verona reclama un calcio di rigore per un presunto fallo su Lee in area. Corretto non accordare il penalty in quanto Lee scivola da solo senza il contatto con Masina.
 

Voto: 5,5


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy