CARLINO - Nervo: “Cipollini contribuì a un grande Bologna”

di BN Redazione
articolo letto 63 volte
Foto

Il Resto del Carlino ha raccolto la testimonianza di Carlo Nervo al riguardo della scomparsa di Renato Cipollini: “Arrivai a Bologna un anno prima di lui. Cipollini è stato prima di tutto un gran signore e una persona per bene. Non parlava molto, ma sapeva sempre trovare la soluzione giusta. Io che sono un tipo impulsivo, che fa le cose di getto, gli ho sempre invidiato l’equilibrio. Lui non si alterava mai e col suo modo di fare pacato riusciva sempre a trasmettere tranquillità a chi gli lavorava a fianco. Cipollini è una di quelle persone che ti restano dentro. Non stava in prima fila, lavorava dietro le quinte, ma a quel Bologna ha dato un contributo importante.”


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy